Lamone: emozioni tra terra e acqua - Comune di Bagnacavallo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Città e territorio - Ospitalità - Percorsi ciclot... - Lamone: emozioni tra terra e acqua  

Lamone: emozioni tra terra e acqua

Il progetto di riqualificazione del percorso lungo il fiume Lamone si pone l'obiettivo di valorizzare il patrimonio ambientale e paesaggistico, storico e culturale del territorio, a scopo didattico, ricreativo e turistico. Sono stati effettuati interventi di miglioramento strutturale, ampliati gli itinerari naturalistici e si sta procedendo con azioni di comunicazione per far conoscere il progetto.

COPERTINA-LAMONE

È un percorso di 35 km lungo il fiume Lamone, una via d’acqua da percorrere lentamente scoprendo le bellezze di un territorio unico: la pianura rigogliosa, le valli bonificate, le lagune salmastre, la secolare Pineta di San Vitale, la foresta allagata di Punte Alberete – popolata da importanti specie di avifauna acquatica – fino a raggiungere la suggestiva duna costiera della foce del fiume. Un museo diffuso all’aria aperta arricchito da interessanti siti storico-culturali tra i quali Palazzo San Giacomo a Russi ed il Museo della Civiltà Palustre a Villanova di Bagnacavallo. Un omaggio al territorio e un invito a scoprirne la ricchezza che vi si cela. Un viaggio meraviglioso tra presente e passato immersi in un ambiente unico tra storia, cultura e natura.

Le tappe importanti da visitare durante il percorso:

1. Il Muraglione

Sistema di cascatelle, resti della chiusa che alimentava un antico mulino ottocentesco.

2. Palazzo San Giacomo

Bellissima ed imponente dimora di villeggiatura, edificata dalla famiglia Rasponi alla fine del XVII secolo.

3. Villa romana di Russi

Complesso archeologico (I-II sec d.C.) tra i più importanti e meglio conservati del nord Italia, con mosaici pavimentali di notevole bellezza.

4. Castrum Russi

Edificata a difesa del territorio, nel 1371, oggi ospita il Museo Civico e la collezione d’arte della città.

5. Torre di Traversara

Elegante costruzione immersa nella campagna, fu residenza di villeggiatura dei Conti Hercolani di Bagnacavallo.

6. La Cagnazza

Edificio, il cui nome popolare deriva da una statua, raffigurante un cane, lì posta come a guardia del complesso.

7. Podere Pantaleone – Area di riequilibrio ecologico

Sito protetto di Rete Natura 2000, naturalmente evolutosi a partire da un vecchio podere abbandonato.

8. Cimitero di guerra dei caduti canadesi

Costruito nel 1944 dal governo del Canada, accoglie i soldati canadesi caduti durante la Seconda Guerra Mondiale.

9. Ecomuseo della civiltà palustre

Affascinante museo, preziosa testimonianza dell’antica civiltà legata all’utilizzo delle erbe di palude.

10. Villa Savoia

Palazzo padronale eretto tra XVII e il XVIII sec., con un oratorio dalle eleganti decorazioni barocche.

11. Torri di Savarna

Tra il castello e la villa signorile, furono edificate nel XVI sec. dai Rasponi come rifugio dalle orde di banditi che agivano nelle campagne.

12. Raccolta etnografica dei mestieri rurali

Casa Segurini ospita una ricca collezione di attrezzi a testimonianza della civiltà contadina e rurale, ormai scomparsa.

13. Ex zuccherificio di Mezzano

Attivo fino al 1988, è oggi un bell’esempio di archeologia industriale con un edificio centrale dalla grande navata e un’imponente fornace.

14. Bacini ex zuccherificio di Mezzano

Interessante ecosistema palustre, nato dalle vasche di decantazione delle acque di lavaggio delle barbabietole, abbandonate.

15. Sant’Alberto

Circondato dagli splendidi paesaggi del Parco Regionale del Delta del Po, ospita il Centro Visite del Parco.

16. Il Palazzone

Imponente edificio edificato nel XVI sec. come presidio militare, e poi diventato luogo di ristoro per pellegrini.

17. Museo di scienze naturali Alfredo Brandolini

Ospita il Centro Visite del Parco del Delta del Po, e la bella collezione ornitologica donata dal naturalista Alfredo Brandolini.

18. Punte Alberete

Foresta allagata di grande suggestione paesaggistica, visitabile attraverso un percoso pedonale attrezzato.

19. Valle Mandriole

Affascinante ecosistema palustre, richiamo per varie specie di uccelli che vengono qui ad alimentarsi e nidificare.

20. Pineta di San Vitale

Lussurreggiante pineta costiera, profondamente legata ai valori culturali e alla tradizione locale.

21. Piallassa della Baiona

Estesa laguna salmastra collegata al mare, luogo di alimentazione e sosta per migliaia di uccelli di passo.

 

L’operazione è stata interamente finanziata dai fondi europei del Programma di sviluppo rurale regionale 2014-2020 attraverso il Gruppo di azione locale (Gal) Delta 2000 grazie al bando “Interventi di qualificazione e miglioramento della fruizione di spazi naturali, vie d’acqua, aree storico-archeologiche e aree pubbliche a fini turistici, ricreativi, sociali” che il Comune di Ravenna (capofila) si è aggiudicato insieme ai Comuni di Bagnacavallo e Russi con un progetto condiviso.

 

A questo link il video promozionale .

 
Mappa itinerario Lamone (2.150kB - PDF)

 

Luoghi itinerario Lamone (2.466kB - PDF)

 

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse