La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone di Pupi Avati - Comune di Bagnacavallo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Città e territorio - La città - Bagnacavallo ne... - La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone di Pupi Avati  

La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone di Pupi Avati

Sembra un paradosso, ma l’unico film su Bagnacavallo non contiene nessuna immagine della città. Nel nostro viaggio con la settima arte abbiamo parlato di luoghi della città “usati” dal cinema in funzione delle storie raccontate, senza che la città compaia con la sua identità. L’unico film pensato e scritto per Bagnacavallo, quale paese ideale della Romagna, è La mazurka del barone, della santa e del fico fiorone  di Pupi Avati, un film girato completamente altrove.

 

Racconta Pupi Avati «Il film doveva essere un film grottesco e tipicamente romagnolo, cioè doveva narrare, appunto in termini di eccesso, di esagerazione, la storia di un miracolo, di un evento che andava al di là della norma e della regola. Allora ho scelto quella parte della nostra terra che è la Romagna e che rappresenta in modo molto significativo quella che è la stravaganza, la follia; io sono emiliano e debbo dire che ho sempre vissuto nei confronti della Romagna una sorta di nostalgia, di rammarico per essere nato al di qua di un confine dove le cose sono viste con più moderatezza, con più oculatezza, con più buon senso, insomma il numero dei pazzi, dei matti nei paesi romagnoli è sicuramente molto superiore al numero dei pazzi dei paesi emiliani. Questo ha fatto sì che io decidessi di fare un film tipicamente romagnolo, e fortemente romagnolo è il nome di questo paese che è Bagnacavallo. Ecco un paese che si chiama Bagnacavallo ti dà un avvio di partenza, una stazione di arrivo».

La mazurka del barone della santa e del fico fiorone di Pupi Avati (Italia 1975). Con Ugo Tognazzi, Paolo Villaggio, Gianni Cavina, Delia Boccardo, Alberto Plebani, Lucio Dalla.

 

Leggi l’intervista completa

 

 

Intervista a Pupi Avati (223kB - PDF)

 

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse