Nuovo impulso ai patti di collaborazione con il Regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni - Comune di Bagnacavallo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Guida ai servizi - Notizie - Nuovo impulso ai patti di collaborazione con il Regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni  

Nuovo impulso ai patti di collaborazione con il Regolamento per la gestione condivisa dei beni comuni

Un nuovo impulso ai patti di collaborazione a Bagnacavallo e nelle frazioni viene ora dal Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni .

Frutto del percorso partecipato Più per Bagnacavallo  e di uno studio delle altre realtà italiane che si stanno occupando della materia e approvato dal Consiglio comunale il 25 giugno scorso, il regolamento definisce le modalità con cui cittadini e Amministrazione possono collaborare per la gestione e la rigenerazione di tutti quei beni, materiali e immateriali, che sono essenziali per l’esercizio dei diritti fondamentali delle persone. Un principio alto che si traduce in gesti molto concreti, come quelli che hanno compiuto in questi mesi quanti si sono cimentati nei patti sperimentali nati durante i laboratori del percorso partecipato.

 

Il primo a essere avviato è stato il patto di collaborazione per la gestione condivisa del Parco delle Cappuccine, che nella primavera 2017 ha consentito di riaprire il parco urbano che si colloca nel complesso del centro culturale Le Cappuccine grazie al supporto dei volontari delle associazioni che hanno sottoscritto il patto con il Comune. Sono inoltre promosse durante l’anno varie attività, dal giardinaggio alle visite guidate, dalle letture per bambini con la biblioteca Taroni a quelle per adulti con il Gruppo di lettura. Il parco è poi frequentato abitualmente per gioco, svago e relax.

Un altro tema affrontato durante il percorso Più per Bagnacavallo , che si è tradotto in un patto di collaborazione, riguarda la gestione condivisa di un bene immateriale: la sicurezza diffusa nella circolazione stradale con particolare riguardo a pedoni e ciclisti e all’abbattimento delle barriere architettoniche. Il patto, che si intitola A passo d’uomo , è nato dall’unione di più istanze provenienti dal Consiglio di Zona di Bagnacavallo, da cittadini, associazioni e sindacati. L’obiettivo è quello di perseguire la sicurezza stradale attraverso interventi concreti condivisi con l’Amministrazione. Fra questi, è stata realizzata nel giugno scorso la revisione del percorso ciclopedonale di via Garibaldi, con il suo prolungamento fino a porta Pieve e la risoluzione di alcune criticità presenti lungo la direttrice.

Un terzo patto di collaborazione è stato infine proposto a Villanova dall’associazione Mercatino della Solidarietà – Riciclare si può  ed è dedicato alla Cura condivisa dei Segni della Memoria di Villanova di Bagnacavallo . Obiettivi del patto sono mantenere viva la memoria della storia di Villanova attraverso la manutenzione e la valorizzazione dei segni che nel tempo sono stati apposti dalla comunità villanovese, sia in ricordo dei Caduti durante il Fascismo e la seconda Guerra Mondiale sia per altri eventi e ricorrenze, rafforzando così il senso di appartenenza alla comunità e sollecitando le nuove generazioni a conoscere e valorizzare la storia del paese. In questi mesi sono stati eseguiti dai volontari interventi di pulizia e piccola manutenzione dei cinque cippi presenti nella frazione.

 

I cittadini interessati, singolarmente o in gruppo, possono proporre un patto di collaborazione al Comune per occuparsi di un bene che loro ritengono importante per la vita della comunità bagnacavallese. Che sia un parco o un'aiuola, uno spazio pubblico o una tradizione: tutto quanto è bene comune può essere oggetto di collaborazione. A fronte dell’impegno dei cittadini, il Comune si impegnerà a sua volta in una progettazione condivisa del patto e nel supporto per la sua realizzazione.

In autunno, il Comune promuoverà una specifica campagna di comunicazione per promuovere il regolamento e le diverse modalità di collaborazione possibili.

 

Per maggiori informazioni ci si può rivolgere all’Ufficio Cultura, Comunicazione e Partecipazione, tel. 0545 280889, email partecipazione@comune.bagnacavallo.ra.it

 

IN ALLEGATO: il testo completo del regolamento

 
regolamento beni comuni (240kB - PDF)
 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse