Piano traffico e sosta, percorso di discussione e condivisione della proposta di aggiornamento - Comune di Bagnacavallo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Comune - Comunicazione e... - Ufficio stampa - Comunicati stampa - Piano traffico e sosta, percorso di discussione e condivisione della proposta di aggiornamento  

Piano traffico e sosta, percorso di discussione e condivisione della proposta di aggiornamento

Con l’illustrazione ai capigruppo del Consiglio comunale e alla Commissione consiliare assetto del territorio, la Giunta comunale inizia oggi il percorso di discussione e condivisione della proposta di aggiornamento del Piano del traffico e della sosta nel centro storico di Bagnacavallo.
«Accessibilità e sostenibilità sono tra i principi ispiratori del Piano in discussione – sottolinea il sindaco Laura Rossi – attraverso il quale intendiamo valorizzare il centro storico e le attività in esso insediate e migliorare la qualità della vita di coloro che in centro risiedono. Si tratta di mettere in pratica un’idea di città sostenibile, dove la mobilità si armonizzi con l’equilibrio ambientale dei luoghi e degli spazi. Questo Piano – continua il sindaco – rientra in un percorso di valorizzazione e promozione del centro storico nel quale l’Amministrazione comunale è impegnata da tempo che si compone di molti fattori come la ristrutturazione e la fruibilità degli edifici pubblici, la riqualificazione delle attività commerciali, lo sviluppo delle iniziative culturali e di intrattenimento, il miglioramento dell’arredo urbano e della pubblica illuminazione. Rientra in questo percorso anche il laboratorio urbano Qui c’entro, attraverso il quale abbiamo coinvolto i cittadini nell’individuazione di funzioni condivise per gli edifici di interesse culturale e identitario del centro storico.»
«La proposta progettuale – spiega l’assessore alla Mobilità e ai trasporti Palmiro Di Maria – fa riferimento ai risultati di un approfondito lavoro di indagine per determinare le caratteristiche dell’utenza che accede e sosta nel centro storico e individua soluzioni operative per raggiungere gli obiettivi prioritari che sono il miglioramento dell’accessibilità al centro storico, della sicurezza, della circolazione veicolare e dell’utilizzo delle aree di sosta. In tale indagine si è provveduto anche a rilevare le principali criticità delle vie del centro che, in molti casi, non hanno le caratteristiche dimensionali previste dalla normativa vigente per le strade a doppio senso.»

Partendo da queste considerazioni è stata elaborata una ipotesi di progetto che si pone due obiettivi:

  • riorganizzare gli spazi della sede stradale al fine di definire in maniera chiara e inequivocabile gli spazi riservati all’utenza debole, ai veicoli in movimento e a quelli in sosta;
  • razionalizzare l’uso degli spazi di sosta al fine di favorire, nel rispetto delle esigenze dei residenti, la sosta breve nelle vie caratterizzate da una evidente valenza commerciale, dirottando la sosta di maggiore durata nelle vie periferiche.

«Il centro storico – sottolinea l’assessore – può già contare su circa mille stalli di sosta, un dato di tutto rispetto se consideriamo che le famiglie residenti sono 1.127 e le attività 103. Attraverso alcune modifiche alla viabilità, possiamo, a breve termine e a costi contenuti, realizzare altri 77 posti auto.»
In particolare, per incrementare il numero dei posti auto e migliorare la sicurezza della circolazione stradale, il Piano propone diversi interventi operativi, fra i quali l’istituzione di sensi unici di circolazione in via Matteotti, via Mazzini, via Berti, via Vittorio Veneto, via Cadorna, via De Amicis; cambio di direzione di marcia in via Fiume; creazione di sensi unici all’interno dei parcheggi di via Vecchia Darsena e largo De Gasperi; chiusura al traffico di piazza della Libertà.
«Si tratta di una proposta aperta, suscettibile di modifiche e miglioramenti – conclude il sindaco – sulla quale intendiamo aprire un ampio confronto che coinvolga il Consiglio comunale, i cittadini, le associazioni di categoria, i sindacati, le forze politiche, le attività commerciali e artigianali, il Consiglio di Zona di Bagnacavallo, con l’obiettivo di favorire la massima partecipazione e condivisione del Piano e di ascoltare i suggerimenti di coloro che in centro vivono e lavorano.»
Dopo l’incontro con i capigruppo e la Commissione consiliare assetto del territorio, si proseguirà il 21 novembre con un incontro con il Consiglio di Zona di Bagnacavallo e il 23 novembre con una riunione con i membri del Tavolo di lavoro del centro storico e della Consulta del centro storico. Il 28 novembre si terrà un’assemblea pubblica con gli operatori del commercio e dell’artigianato e il 12 dicembre un incontro pubblico aperto a tutti i cittadini. Prima dell’approvazione definitiva del Piano, l’Amministrazione comunale valuterà poi la necessità di programmare ulteriori incontri. Seguiranno la realizzazione delle modifiche alla viabilità e alla sosta e l’avvio di una fase sperimentale che durerà alcuni mesi per verificare eventuali problematiche nell’attuazione del Piano.

 
408cs Piano Traffico I (102kB - DOC)
 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse