Biblioteche - Comune di Bagnacavallo

Vai ai contenuti principali
 
 
Percorso: Home - Città e territorio - Arte e Cultura - Biblioteche  

Biblioteche

Biblioteca Comunale G. Taroni - Biblioteca di Villanova

Biblioteca Comunale G. Taroni - Biblioteca di Villanova

 Le origini della biblioteca risalgono al 1774, quando il patrimonio librario del soppresso Ordine religioso della Compagnia di Gesù venne acquisito dal Comune, andando così a formare il primo nucleo librario della biblioteca comunale bagnacavallese.
Nel corso del tempo furono molte le acquisizioni che contribuirono ad arricchire il patrimonio librario, come quelle derivanti dalle soppressioni di epoca napoleonica e post unitaria dei conventi e monasteri allora presenti in città e quelle derivanti dalle donazioni di intellettuali bagnacavallesi, tra cui gli 8.000 volumi che don Giuseppe Taroni donò alla Municipalità tra il 1829 e il 1842. Nel 1834 l'amministrazione comunale gli intitolò la biblioteca che ancora oggi porta il suo nome.
Attualmente questi volumi, che formano l'anima antica della biblioteca, sono conservati nel Fondo storico e ammontano 17.500, tra cui degni di nota sono i 7 corali miniati (3 del 1265 circa del ciclo del Maestro di Bagnacavallo, 4 del 1510 circa commissionati da Padre Rinaldo Graziani da Cotignola e realizzati nella bottega bolognese di Giovan Battista Cavalletto e del figlio Scipione), i 61 incunaboli e i 1.185 esemplari stampati nel XVI secolo.
La consultazione avviene solo previo appuntamento e unicamente per scopo di studio.
Ai volumi che compongo la parte antica della biblioteca vanno sommati quelli che costituiscono l’anima moderna della stessa, per un totale di 76.500 libri, in continua implementazione. Il posseduto corrente comprende volumi di narrativa, saggistica, opere di consultazione, letteratura per bambini e ragazzi, materiale multimediale.
La biblioteca svolge da anni laboratori di promozione alla lettura in collaborazione con le scuole e i servizi educativi di Bagnacavallo e Villanova e aderisce ai progetti nazionali ‘Nati per Leggere’ e ‘In Vitro’.
L'utenza può accedere al patrimonio moderno liberamente, in quanto collocato a scaffale aperto, prendere in prestito fino a 4 documenti e tenerli per un massimo di un mese.
L’edificio che ospita la biblioteca è l’ex convento delle suore Cappuccine di San Girolamo che vi si stanziarono nel 1761 e qui rimasero fino al 1969. L’intero complesso nel 1970 venne acquistato dal Comune di Bagnacavallo per allestire ilCentro Culturale “Le Cappuccine” dove oggi convivono la Biblioteca, con annesso Fondo Storico, l’Archivio Storico, il Museo, la Sezione Etnografica, la Sezione Naturalistica, il Gabinetto delle stampe antiche e moderne.

LA BIBLIOTECA OFFRE: servizio di prestito, consultazione di libri, quotidiani e periodici, servizi di informazione e consulenza bibliografica, prestito interbibliotecario, 3 sale studio e 1 sezione dedicata ai ragazzi, 3 postazioni internet, 1 postazione per la consultazione del catalogo on line, connessione wi-fi gratuita, sezione multimediale che comprende dvd, cd musicali e audiolibri.

Biblioteca comunale "G. Taroni"
Via Vittorio Veneto,1
Tel. 0545 280912- 915
e mail:taroni@sbn.provincia .ra.it
Facebook: www.facebook.com/BibliotecaBagnacavallo
Orari di apertura:
periodo invernale (dalla 3° settimana di settembre alla 1° settimana di giugno)
il martedì, il giovedì e il sabato mattina dalle 8,30 alle 12,30
dal lunedì al venerdì dalle 14,30 alle 18,30
periodo estivo: (dalla 2° settimana di giugno alla 2° settimana di settembre)
dal lunedì al sabato dalle 8 alle 13
martedì e giovedì dalle 15,30 alle 19
chiusura annuale: prime 3 settimane di agosto

Accesso alla rete civica
Presso la Biblioteca comunale di Bagnacavallo ogni residente, anche minorenne (purché presenti consenso scritto da parte dei genitori) può ottenere tramite compilazione di apposito modulo fornito dalla Biblioteca stessa, una casella di posta elettronica con accesso a Internet il tutto gratuitamente tramite rete civica Racine. Per la richieta occorre presentare un documento di identità e il codice fiscale.
 
Sala di lettura G. Gagliarini di Villanova
Piazza A. Pezzi - Frazione di Villanova
Tel. 0545.927521
e mail: taroni @sbn.provincia.ra.it
Orario invernale ed estivo:
martedì e giovedì dalle 14,30 alle 17,30

Archivio storico comunale
L'archivio storico comunale di Bagnacavallo, presso il centro culturale "Le Cappuccine", comprende documentazione dal XIV sec. al 1960 e costituisce un prezioso e ricco patrimonio storico per la città ed il territorio.
Tra le serie archivistiche della "sezione antica" sono da segnalare il nucleo diplomatico composto da 474 pergamene di cui 312 del Comune (secc. XIII-XVIII) e 162 provenienti dall'archivio dei terziari francescani di Bagnacavallo (secc. XIV-XVIII), 4 volumi degli antichi Statuti di Bagnacavallo (1443-1677) e la serie completa degli Instrumenti rogati   dai segretari bagnacavallese dal 1119 (in copia) al 1801. La sezione "moderna", che comprende documenti a partire dal 1796, è costituita dalla documentazione tipica degli archivi comunali, organizzata in serie archivistiche pressochè complete.
Accanto all'Archivio storico sono presenti altri fondi aggregati quali: Governatore (1312-1892), Società mandamentale di Tiro a Segno (1861-1889), Giuduce conciliatore (1866-1942), Società filodrammatica (1868-1892), Consorzio per la strada Rossetta (1872-1908), Società Cooperativa di Consumo (1878-1881), Comitato per gli ospizi marini (1900), Comitato di assistenza e preparazione civile (1915-1919), ente Comunale di Assistenza (1937-1973).
Presso il Centro culturale "Le Cappuccine" sono depositati anche l'Archivio delle Opere Pie e alcuni fondi privati. 

Archivio storico comunale
Via Vittorio Veneto, 1/A
Tel. 0545 280908-912
e mail: arcstorico@comune.bagnacavallo.ra.it

Orari di apertura
martedì, giovedì e sabto dalle 8,30 alle12,30.
Chiuso il mese di agosto

 

 

Come fare per

 
 

Servizi per fasce di età e interesse